giovedì 11 aprile 2013

Orgasmo: dove gode l’uomo?

Anche l’uomo ha la clitoride. Buffo a pensarlo, eppure è così!
Non si è mai saputo in giro, perché gli uomini non hanno creato un movimento femminista negli anni ‘60, eppure ce l’hanno e dà loro molto piacere.
Sotto le “chiappette” del glande c’è un’area grande come una moneta, esattamente dove sta il Frenulo (quel simpatico filetto che collega il glande all’asta del Pene), questo è il centro del piacere massimo esterno del Maschio. Dobbiamo solo imparare a stimolarlo adeguatamente. E’ una zona molto delicata, esattamente come la nostra Clitoride, e dona tanto piacere se stimolata con le mani, ben lubrificate, o con la lingua, durante il sesso orale. Non ultimo, l’uomo riceve molto piacere se questo punto viene stimolato con dei giocattoli vibranti.
Ma l’uomo possiede anche un punto di piacere interno. Di questo se ne è parlato ancora meno! Si chiama Punto L , è stato scoperto da una ricercatrice Italiana Leslie Leonelli.
Ora  cercherò di spiegarvi dove si trovi. Immaginate un Pene. Sappiate che non è un elemento a sé, è proprio attaccato al suo proprietario. Se voi guardate bene dove il Pene si attacca al Maschio, noterete che non finisce, anzi continua per un gran pezzo dietro i testicoli, se toccate tra i testicoli e l’ano, scoprirete che c’è ancora Pene, questa parte si chiama la Radice del Pene. Scoprirete di aver fatto centro, dalle reazioni del possessore del Pene, non vi preoccupate, non potete sbagliarvi!
La natura ha messo proprio nella radice del pene questo punto L, sembra assurdo come luogo per nascondere un punto di massimo godimento, invece un motivo c’è. Noi donne siamo state create con una forte muscolatura Vaginale, che serve per aspirare lo sperma durante le contrazioni dell’orgasmo, così da far salire a razzo gli spermatozoi verso l’ovulo da fecondare. Questa aspirazione si trasmette attraverso l’uretra, fino alla radice del Pene, stimolando proprio il Punto L. Purtroppo, molte di noi non allenano la loro muscolatura Vaginale, perdendo quindi la capacità di stimolare il Punto L dell’Uomo. Possiamo trovare altre strade, magari stimolandolo con carezze profonde nel perineo maschile, oppure dall’interno, attraverso l’ano. Ma credetemi, la maniera più piacevole per entrambe i componenti della coppia è rafforzare la muscolatura Vaginale, con le Palline della Geisha e poi usare quello che madre Natura ci ha donato, per portare in paradiso il nostro Uomo.
Dedicate al vostro “Maschio” una serata, senza pretendere nulla in cambio, coccolatelo, sperimentate su di lui. Provate ad usare nuove tecniche e nuovi oggetti (una piuma andrà benissimo per cominciare) per stimolare questa parte maschile tanto trascurata. Scaldate le mani, ungetele con un lubrificante e lasciate andare la fantasia, lui di certo non si negherà alle vostre carezze. Aprite la vostra mente e fatelo sognare!
Trovate maggiori informazioni sul Punto L dell’uomo e su molto altro riguardante la sessualità, leggendo “Coccole e Carezze” di Leslie Leonelli.
Rimango a disposizione, assieme a tutte le consulenti di Rosso Limone, per darvi tutte le informazioni che desiderate, per poter godere appieno la vostra sessualità!

Di Katia Ferrazza, scritto per Le Nuove Mamme